RotteIncrociate - guide ed itinerari turismo veneto | ORME
15974
page,page-id-15974,page-template-default,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-7.4,wpb-js-composer js-comp-ver-4.5.2,vc_responsive
 

ORME

Orme

 

Tracce esili, presenze discrete, scrigni di un passato speciale.

Luoghi inconsueti,  incantati e così particolari che richiedono di essere visitati.

Luoghi solitari, sfuggenti, magici che raccontano storie così avvincenti che non possono essere dimenticate.




PROPOSTE:

 

Il Veneto amato da  Vernon Lee

Partiamo alla scoperta di un Veneto mozzafiato che non potrà che travolgerci di meraviglia e stupore, ripercorriamo luoghi visitati e amati dalla formidabile scrittrice Vernon Lee che con i suoi scritti ha voluto condurci per mano a gustare città, paesi ed angoli dall’eterno fascino.

Violet Paget, nota con lo pseudonimo di Vernon Lee, nasce in Francia  nel 1856 da genitori inglesi,  trascorre l’infanzia in Germania; da giovane conosce ed apprezza la Svizzera e la Francia, dove si reca frequentemente in visita ad amici. L’Italia, però, diventa la sua seconda patria, affascinata dalla storia, dall’arte e dalla cultura inimitabili del nostro Paese. A Firenze  “l’inglese italiana”, come viene affettuosamente chiamata, apre la sua villa Il Palmerino a personaggi di spicco, quali  Henry James, John Singer Sargent, J.A. Symonds con i quali condivide l’amore per la scrittura. Tale  passione accompagnata da una innata abilità le permette  di realizzare ben 46 opere in 56 anni di attività.  Nelle sue sette raccolte di saggi di viaggio, molto poco conosciute e molto spesso lasciate alle cure di studiosi, tra cui Genius Loci (1899), Boschi Incantati (1905), Il Viaggiatore Sentimentale (1908),Vernon Lee propone un modo alternativo di viaggiare, quello intrapreso dal “viaggiatore sentimentale”, che davvero poco ha in comune con il turista.


Vernon Lee,“viaggiatrice sentimentale”, non è infatti interessata alla sola descrizione dei luoghi visitati, ma il suo sforzo è teso a far emergere lo “spirito del luogo”, il Genius Loci. Quest’ ultimo si rivela in modo personale ed esclusivo ad ogni viaggiatore trasformandolo in amante nostalgico, perché lo spirito del posto si insinua nel cuore del  visitatore, legandolo a sé, per sempre.


La scrittrice si reca spesso in visita in Veneto specialmente a Padova, nei colli Euganei, a Venezia, ad Asolo, a Praglia e a Verona. Nei suoi saggi di viaggio non perviene mai una mera esposizione dei luoghi citati bensì troviamo  descrizioni emozionali e “personali” legati al rapporto intimo  dell’autrice con i singoli posti .

vernon lee

A

 

Viaggio con Peter Pan sulle ali della fantasia

La storia del soldato Péter Pan è una fiaba moderna capace di far sognare piccoli e grandi.

Prima di iniziare l’avventura è necessario mettere in tasca un fiore, una conchiglia, un sasso… a questo punto si è pronti per partire.

Per dare inizio al nostro viaggio dobbiamo “volare” con i piedi a Cima Grappa, a quota 1.776, dove riposano 22.910 soldati morti durante la Prima Guerra Mondiale. Nel settore nord, riservato ai soldati austro – ungarici, c’è un loculo particolare, il numero 107, così contrassegnato:

SOLDATO PETER PAN

PETER PAN

A

 

 Con HEMINGWAY tra  Basso Piave e dintorni

“I am a boy of the Lower Piave ….and i’ll will leave my heart here”.

Il percorso permette al viaggiatore di assaporare luoghi conosciuti e tanto amati da Hemingway “un ragazzo del Basso Piave”.

Hemingway, dopo essersi arruolato volontario durante la Prima Guerra Mondiale, aver raggiunto l’Italia, trascorse qualche settimana a  Schio , fu in seguito spedito sul Piave dove un paio di settimane dopo venne  ferito a Fossalta di Piave…                   

HEMINGWAY

A

 

 Casoni dei pescatori

“Capanne rivestite di canne palustri, adagiate ai margini della laguna, solitari e silenti d’inverno, vivaci e chiassosi d’estate”. Questi ambienti ricchi di fascino ispirarono Hemingway che qui ambientò il romanzo “Di là dal fiume e tra gli alberi”

20141230_154710

L’itinerario  si propone di suggerire un’idea, possiamo però realizzare un percorso in grado di soddisfare le tue esigenze, le tue curiosità e le tue aspettative. Per riuscirci abbiamo bisogno del tuo aiuto perché più informazioni abbiamo, più sarà possibile progettare ed elaborare  una guida pensata solo per te. Ti chiediamo perciò  di compilare,  in piena libertà, il  questionario oppure di scrivere a info@rotteincrociate.it

COMPILA IL QUESTIONARIO